Mi chiedo se l’ex ministro delle allegre finanze si renda conto di quanta ironia e quanti sensi imprevisti possano essere colti a partire da ogni sua frase dopo quanto ha dimostrato di saper fare in passato.

No, dico, a me bastato leggere Condono e Tremonti nella stessa frase.

A voi non succede?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.